Il vuoto che aveva dentro è stato sostituito con la vita

Per ben 15 anni Jeff Morgan cercò nella spiritualità New-Age la propria realizzazione

– invano.

«Dopo tutto questo tempo dentro di me non avevo nulla da mostrare.»

Aveva quasi perso la speranza di poter ancora una volta percepire vita e pensò, di togliersi la vita.

Ma poi di sorpresa in palestra incontrò un pastore...

 «Sono cresciuto in una famiglia giudaica e secolare e festeggiavamo le varie feste. Andavamo anche nella sinagoga, le preghiere erano in ebraico. Non capivamo davvero quello che dicevamo», ricorda  Jeff Morgan.

«Era soltanto ciò che facevamo come giudei. Ricordo che una volta ero seduto, ascoltavo il Rabbi e guardavo fuori dalla finestra. In quella comunità non percepivo Dio, l'ho poi sentito in seguito personalmente.»

«Qualcosa entra»

Nel contesto, la pressione del successo era grande: buoni voti, un buon mestiere, un buon lavoro. «Ma tutto ciò che volevo fare era cantare, ballare e fare sport. Al college mi resi conto che non avevo successo, deludevo i miei genitori - e me stesso» E così abbandonò il college.

Alla ricerca della propria realizzazione si imbattè nella spiritualità New-Age. . «Meditavo e cercavo la pace interiore e il vuoto nella testa. Il problema è questo: In un luogo vuoto qualcosa entrerà.»

Percepì un controllo. «Mi mostrava che via prendere. Cosa fare e da che parte andare. E compresi, che se non seguivo questa voce o questa forza, succedeva qualcosa di brutto.»

Fuori dal corpo

C'è stato anche un evento fuori dal corpo: "Mi sono sdraiato sul letto. All'improvviso ho lasciato il mio corpo. Poi mi sono voltato e guardavo il mio corpo da sopra. Sono volato via e sono tornato di nuovo. E sono rientrato nel mio corpo. È successo qualcosa e non capivo cosa fosse e se venisse dalla luce o dall'oscurità ".

Doveva venire dal lato oscuro. "Perché ho fatto di tutto per mostrare una faccia felice e non far sapere a nessuno come stavo. Ma tutti hanno intuito qualcosa ".

Un giorno si stese a terra tra le braccia di sua moglie e pianse in modo intenso. "Dissi che non sapevo cosa stessi facendo. Per 15 anni avevo fatto di tutto per diventare spirituale, di successo e illuminato. Ma non avevo nulla che potessi mostrare ".

Vuoto

"Mi sentivo vuoto e non avevo più motivo di vivere. Ero stanco di fingere di aver raggiunto un buon livello spirituale, sapevo nel profondo di essere rotto. In tutti questi anni avevo investito tempo per meditare e fare esercizi spirituali - e non avevo nulla da mostrare ".

Andava anche regolarmente in palestra. Un giorno un altro membro gli si avvicinò. "Mi  fece domande su quale dieta io stessi seguendo." I due scambiarono opinioni. "Gli ho chiesto cosa fa nella vita e lui ha risposto che era un pastore. Qualcosa tremolò e io iniziai a fargli molte domande. "

«Nel nome di Gesù»

Le risposte risuonavano in lui. Raccontò tutto a sua moglie: "Il loro più grande problema era, come si fa a essere giudei e a credere in Gesù allo stesso tempo perché tutto ciò che avevano sentito prima era che Gesù per i giudei non c'era". Ma durante la sua ricerca, si imbatté in video di giudei che avevano creduto in Gesù. "Addirittura nostro figlio tornò a casa e disse che aveva imparato alcune cose su Gesù ... ci siamo resi conto che qualcosa aveva iniziato a muoversi".

Di nuovo in palestra, incontrò nuovamente il pastore e si rese conto che questo avesse qualcosa che anche lui voleva avere. "Era felice. Mi ha chiesto se poteva pregare per me, ho detto: "Sì, perché no". Concluse la preghiera con le parole: "Nel nome di Gesù" ».

«Ho percepito vita»

 Anche Jeff iniziò a pregare per se stesso e alle parole "Nel nome di Gesù" sentì che stava accadendo qualcosa in lui. "E ho capito che la pace non è l'assenza di qualcosa, ma la presenza di qualcosa. Quando ho sentito il nome di Gesù, il nome Yeshua, e l'ho letto nella Bibbia, ho sentito vita ".

 Anche la famiglia per la prima volta trova vita. "Mia moglie ed io ci siamo inginocchiati e abbiamo dato la vita a Gesù Cristo. E sapevo che era vero. Il suo potere scorreva attraverso di me. Non avevo mai provato nulla di simile prima. La depressione, l'ansia, le cose croniche che portavo con me erano sparite in un istante ".

Oggi è un uomo nuovo. "Abbiamo anche detto ai miei genitori che abbiamo trovato una nuova vita in Gesù Cristo. Mia madre disse: "È carino per te, ma come puoi allo stesso tempo essere giudeo?" Risposi: "Seguire Gesù Cristo è la cosa più giudaica che abbia mai fatto".

 

 Traduzione dal tedesco: E. Schembre

Autore: One for Israel / Daniel Gerber
Fonte: One for Israel / Traduzione in tedesco Jesus.ch