Catturata dall'amore di Dio

Sarah Sedgwick è gay e vive con la sua compagna. A causa del suo stile di vita, la britannica non crede che Dio possa amarla. Finché non sentirà un giorno che Dio la ama comunque.

Cerca su internet informazioni su come unire l'omosessualità e il cristianesimo ...

Qui lei racconta la sua storia.

Non stavo cercando Dio in quel momento. Sono cresciuta in una famiglia cristiana e sono andata in chiesa fino alla mia adolescenza, ma a causa della mia inclinazione omosessuale ho voltato le spalle a Dio. 30 anni dopo sono andata a fare una passeggiata con il cane. Avevo una radio portatile con me e volevo cambiare canale. All'improvviso ho sentito una canzone che conoscevo dalla mia infanzia. Dopo la canzone iniziò direttamente una predica. È stato incredibile: sono rimasta subito folgorata quando ho saputo di un Dio che mi ama. Pensavo di non essere amabile a causa del mio peccato.

Il meglio dei due Mondi

Anche giorni e settimane dopo continuai ad ascoltare quel canale. Nel tempo, sentii che Dio voleva dirmi di visitare una chiesa. Per prima cosa, ho completamente bloccato questa idea perché pensavo che non sarei stata accettato in nessuna chiesa. Ma Dio ha portato questo tema alla mia mente più e più volte, così nell'agosto 2014 andai in una chiesa per la prima volta. Lì ho sperimentato cosa significa veramente essere cristiani. Ho incontrato persone la cui vita era totalmente diversa dalla mia; erano soddisfatti, felici e avevano qualcosa di speciale in loro.
Andavo in chiesa, ma ogni sera, dopo il lavoro, mi sedevo al computer e cercavo su internet informazioni su come essere una cristiana gay. Ho guardato video, letto articoli e cercato seriamente le risposte perché volevo entrambe le cose, il meglio di entrambi i mondi.

Essere un cristiano e le sue conseguenze

Nel febbraio del 2015, partecipai di nuovo ad un culto e si trattava di aprire ogni area della vita a Gesù. Questo mi ha sfidato e mi ha commosso. Nella settimana entrante pensai, ho letto e visto tutto ciò che le persone pensano sull'argomento, ma non ho nemmeno chiesto a Dio cosa ne pensasse Lui. Ho iniziato a pregare sull'argomento, e col passare del tempo Dio mi ha mostrato che, da cristiano, dovevo obbedire a ciò che mi chiedeva di fare.
Quella sera, ho avuto una conversazione estremamente difficile con la mia compagna. Le ho spiegato che volevo diventare cristiana e questo significava che non volevo continuare la nostra relazione. È stato molto difficile per me, ma dopo la conversazione sono andata di sopra e ho dato la mia vita a Gesù. Ed è stato incredibile, era come sollevare un pesante peso dalle mie spalle. Sapevo solo di aver fatto la cosa giusta. Sapevo che Gesù è il mio Salvatore.

Reazione die altri

Ho avuto molto aiuto in chiesa. Sono stata in grado di integrarmi in un gruppo femminile che studiava molto la Bibbia e riceveva sostegno da varie fonti. Alcune persone non riescono a capire la mia decisione. Dicono che questo non è giusto da Dio, altri dicono che essere omosessuali e cristiani non è un problema. Tali commenti sono stati molto difficili per me all'inizio, ma più sono cresciuta nella fede, più resiliente sono diventata in questa relazione.
Alcune persone hanno pregato per me per 48 anni. Voglio incoraggiare i genitori: "Continuate a pregare per i vostri figli! Perché non importa quello che stanno facendo in questo momento, Dio può raggiungerli e salvarli ".

Consigli per le persone nella stessa situazione

L'omosessualità è reale - è una grande tentazione. Voglio incoraggiare le persone che stanno lottando contro di essa, di non ascoltare altre persone, ma di cercare Dio. Non limitarti a guardare versetti della Bibbia che parlano di sessualità, ma guarda il disegno che Dio ha usato per creare uomo e donna sin dall'inizio. Forse non ti cambierà - ci sono persone la cui omosessualità è cambiata, altre non l'hanno sperimentato. Ma Dio può aiutarti a superare e resistere alla tentazione, oppure può aiutarti cambiando te. C'è speranza!

 

Traduzione dal tedesco: V. D´Aversa /E. Schembre

Autore: Rebekka Schmidt / Sarah Sedgwick
Fonte: Livenet / www.christian.org.uk