Fermato dal suicidio

«La speranza d´Israele non e il processo della pace - è Gesù!»

Amir Tsarfati ha perso ogni speranza - vuole uccidersi. Ma quando dà al mondo un'ultima possibilità, conosce Gesù. La sua vita si trasforma completamente e oggi sa: l'unica speranza per il popolo ebraico è Gesù.

Amir Tsarfati nasce in una famiglia ebrea. Ma quando i suoi genitori divorziano, lui rimane improvvisamente solo e va in case adottive. "Non vedevo nessuna speranza nella mia vita e avevo deciso che volevo finirla". Amir sta per uccidersi quando tutto di un tratto sente di non aver ancora dato abbastanza possibilità al mondo. "Decisi di dare al mondo un'ultima possibilità."

«Non basta Dio?»

Nella stessa settimana va a mangiare da un amico - mentre l'intera famiglia tiene improvvisamente le mani e prega insieme. "Finirono la preghiera con una dichiarazione interessante: 'Beshhem Yeshua' - nel nome di Gesù. Fu un enorme shock perché per me era incomprensibile: "Perché pregate nel nome di Gesù? Non basta Dio? Noi ebrei crediamo nel Dio di Israele ... '"Invece di rispondere alle sue domande, la famiglia gli propose di chiedere a Dio chi è Gesù. "Ricordo di aver scritto su un pezzo di carta, 'Dio, mostrami chi è Gesù.'"

Yeshua

Il giorno dopo al lavoro, il suo sguardo cade sul giornale - un'intera pagina pubblicitaria con una sola parola: Yeshua - Gesù. È una pubblicità per il film di Gesù che mostravano al Campus for Christ in Gerusalemme. Ovviamente, Amir va allo spettacolo. "Il film è stato girato in Israele, in ebraico, con attori israeliani ... e poi  vidi tutte le profezie che conoscevo - rimasi tutto stordito!"
Comprende come le profezie dell'Antico Testamento siano state adempiute in Gesù ed è come se molti pezzi del puzzle combaciassero per completare il quadro. "Sapevo di dover prendere una decisione in quel momento, perché poche settimane fa volevo terminare la mia vita e ora invece avevo capito perché la mia vita non era ancora finita ...»

Vedere Dio come agisce

Quella stessa sera, chiede a Gesù di diventare il suo Messia e Salvatore personale. Viene battezzato, si unisce all'esercito israeliano e diventa vice governatore di Gerico e della Valle del Giordano. "Sono stato il capo ufficiale del governo israeliano per tutte le delegazioni in visita nella regione di Gerico e per preparare il trasferimento di Gerico ai palestinesi. Non so a quante persone è stato permesso vedere Dio all'opera, come ha salvato il suo popolo durante la guerra, come ho visto qui ... »

Gesù, principe della pace d‘Israele

Oggi Amir Tsarfati continua a lavorare come guida turistica e viaggia per tutto il mondo per parlare delle profezie della Bibbia che si realizzano in Israele. Sa che c'è speranza per Israele - ma non dove molti se lo aspettano. "La speranza di Israele non è il processo di pace, la speranza di Israele non è il governo, l'esercito o il paese - la speranza di Israele è Gesù! Vuoi la pace? Lui è il Principe della pace. Vuoi un re? È il re dei re. Vuoi un pastore? Lui è il buon pastore. Gesù è l'unica speranza per il popolo ebraico ».

 

Traduzione dal tedesco: V. D´Aversa /E. Schembre

Autor: Rebekka Schmidt
Quelle: Livenet.ch / Youtube