Mi chiamo Josip. Dato che sono cresciuto in una famiglia cattolica, i miei genitori mi hanno fatto battezzare quando avevo 3 mesi, così ho vissuto anch'io secondo questi riti e tradizioni, fino all'età di 13 anni quando ho partecipato per la prima volta al culto di questa comunità. Ma l'amore per Dio l'ho trovato quando avevo 15 anni. Nell'arco di tempo di questi due anno però mi sono sentito angosciato, perché avevo paura della morte e mi chiedevo spesso se andavo in paradiso  o all'inferno. Ma da quando sono stato invitato ad un incontro cristiano dove ho conosciuto il fratello Nino Calì, ho incominciato a leggere la Bibbia. Nino quel giorno mi chiese se volevo pregare per accettare Gesù Cristo come mio personale Salvatore. Da lì ho aperto il mio cuore e ho fatto entrare Gesù nella mia vita perché avevo capito che davanti a Dio per via dei miei peccati ero perso, e che Gesù mi offriva la salvezza. Morendo sulla croce al posto mio, mi ha salvato e mi ha dato la vita eterna e ho riconosciuto che il Signore è fedele perché mantiene le sue promesse. Fin da piccolo mi sono impegnato a giocare a calcio e purtroppo sono stato deluso tante volte. Promettevano ma alla fine non mantenevano niente. Avevo subito tanta cattiveria e non capivo il perché. Ma da quando sto studiando la Bibbia, il Signore mi ha fatto capire che possiamo fidarci solo di lui.  Nell'estate 2017 mi sono trasferito a Pfullendorf per via del calcio. Per 6 mesi ho vissuto senza la mia famiglia a 350 km di distanza. Il vivere da solo mi faceva paura. Una notte non riuscivo ad addormentarmi perché avevo sentito un rumore strano. Nella mia stanza si udirono delle voci che urlavano. In quel momento ho avuto una paura tremenda, cosi mi sono messo a pregare e a leggere la Bibbia. Col passare del tempo la mia paura cominciava a svanire. Sono sicuro che in quella notte il Signore mi ha sostenuto. Da allora la mia vita è cambiata perché ho messo tutto nelle mani del  Signore.

Ora sono più tranquillo e paziente, perché so che lui mi da la forza, e con il suo aiuto posso affrontare con più sicurezza la vita di tutti i giorni. Perciò ho fatto "mio" questo versetto di sostegno

Filippesi 4:13 :"Io posso ogni cosa in colui che mi fortifica"