Ad un leader, di un tempio induista nell` Indonesia, serviva un´anatra speciale per un rituale sacrificale richiesto dalla stessa religione. Egli era considerato come il capo del suo villaggio, possedeva molta terra e aveva due mogli. Durante questa ricerca , incontra un leader di una comunità cristiana e gli chiede se  potesse aiutarlo a trovarla; in effetti, questa richiesta poteva sembrare alquanto strana, in che modo avrebbe potuto il leader cristiano aiutare questo uomo?

E a cosa sarebbe servita quest´anatra?

Il leader induista notando le perplessità di quell´uomo  gli spiegò che l’anatra sarebbe servita come sacrificio  per calmare l´ira di un dio che avrebbe riversato la sua rabbia  facendo ammalare la gente del villaggio. La ricerca ebbe un esito positivo anche se ebbe un risvolto diverso da quello che avrebbe immaginato l´induista, infatti, il leader cristiano, ripieno dello Spirito Santo, approfitta di questa storia dell´anatra per spiegare  all´uomo l´importanza che il termine  “sacrificio” aveva per il popolo di Israele e quale grande significato avesse avuto per loro il sacrificio, invece, di Gesu´ Cristo, unico, definitivo e sufficiente per il perdono dei peccati dell´ umanità. Per essere ben compreso dall´ uomo induista usa una citazione dalla scrittura induista, qui riportata:

“ SOLO LA VITA DI DIO PUO´ ESSERE IL SACRIFICIO CHE PURIFICA L´UOMO DAI SUOI PECCATI”.

Queste parole furono ben comprese da quell´induista e ne rimase toccato, in quel momento furono per lui cosi chiare da capire il sacrificio di Gesü Cristo, offerto per l´ umanità una volta e per sempre.

Sopraffatto da queste verità esclamo´: << Adesso credo in Gesù Cristo!>> .

Gli induisti nella popolazione indonesiana rappresentano l´ 1.7 % degli abitanti, mentre 87.2 % sono musulmani, e meno del 10% sono Cristiani.

Inizialmente il leader induista visse la sua fede di nascosto ma questa non fu l´unica conversione a Cristo, infatti, un altro cristiano testimonia di uno sciamano di un altro villaggio colpito da due anni da una malattia che lo obbligava a restare a letto con dolori atroci perchè era stata praticata della magia nera a suo danno. Questo cristiano per due mesi consecutivi pregava il Signore che operasse in guarigione nella vita di questo sciamano, fino a quando un giorno, ricevette la telefonata della moglie dello sciamano che lo invitava ad andarli a trovare nella loro casa.

Il cristiano andò cosi a trovarli e gli parlò apertamente che avevano bisogno di Cristo nella loro vita e che solo Lui avrebbe potuto liberarlo e spezzato le catene del male.

Lo sciamano ben volentieri ricevette il messaggio del Vangelo e fu anche guarito dal suo male.

La settimana dopo il cristiano lo andò a trovare e lo sciamano chiese di essere battezzato, questa fu una grande testimonianza nel villaggio a tal punto che tanti vollero conoscere di piu´ di Cristo e lo accettarono nella loro vita..

A dio sia la gloria per queste testimonianze e per come opera nella vita delle persone.

Traduzione dal tedesco:

Vittorio D´Aversa / Alessandra Napolitano

Fonte: www.jesus.ch