<<Ho creduto in Gesù cinque anni fa a causa della tossicodipendenza di mia figlia", ricorda Kaz. Era stato un periodo molto difficile. "Abbiamo perso mia madre, mia zia e la migliore amica di mia figlia, tutto in tre mesi."

Questa serie di eventi traumatici ha rosicchiato la sua ragazza: “Questo era troppo per mia figlia. È diventata una tossicodipendente ... e mi sono presa cura di suo figlio durante la sua dipendenza.

<<Quella volta è stata incredibilmente difficile. Kaz dice: “All'improvviso io e mio marito ci siamo presi cura di un bambino di tre anni mentre gestivo la mia attività di vendita al dettaglio in città. E a causa dei miei affari, non volevo che altre persone venissero a conoscenza della tossicodipendenza di mia figlia. Ho sentito lo stigma della tossicodipendenza e non volevo dirlo a nessuno. Ad un certo punto ero così confusa che sono andata dal medico e gli ho detto cosa stava succedendo>>.

<<Non abbiamo il controllo>>

Questo l'ha indirizzata ad una clinica psichiatrica. <<La cosa più utile è stato imparare che non possiamo controllare ciò che gli altri dicono, pensano e fanno. Non è nostra responsabilità. Non abbiamo il controllo della dipendenza della persona amata. Mi ha anche aiutato a connettermi con servizi che l'avrebbero aiutata quando fosse stata pronta.>>

Stava anche cercando una sorta di calma nella sua enorme tempesta. <<I miei genitori erano cristiani e mi hanno invitato in chiesa, ma ho sempre detto di no. Ho sempre detto che non era il mio genere. Ma quando ho dovuto badare a mio nipote, ho iniziato ad andare alla scuola domenicale con lui>>. A Kaz piacevano le filastrocche lì. <<Erano piuttosto alla moda per la musica cristiana. Sono andata a casa, l'ho cercato su Internet e l'ho inserito nella playlist del mio telefono>>.

Un vecchio conoscente

Poi lei stessa andò in una chiesa cristiana. Quando ci sono stata per la prima volta, ho incontrato un uomo che aveva conosciuto i miei genitori. Sapeva tutto di loro. Era fantastico! Mi ha fatto sentire molto più vicina ai miei genitori. Ma nel primo anno lo stesso versetto è apparso ovunque io andassi: era Giovanni 3, verso 16. Dice: "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinchè chiunque crede in Lui , non perisca, ma abbia vita eterna."

Kaz non aveva mai sentito prima questo verso. <<Non avevo mai letto la Bibbia prima. Ogni volta che vedevo quel verso, piangevo. Dio mi ha mostrato che mi ama e che aveva rinunciato a suo figlio Gesù per me>>.

Di nuovo pulita

È molto grata a Dio. “È stato con me tutto il tempo, solo che non lo conoscevo. Ho anche capito che Dio ci sta usando per aiutare gli altri. Il mio viaggio con la dipendenza di mia figlia mi ha portato a contatto con tanti genitori che ho potuto aiutare durante il periodo della dipendenza del loro figlio e che aiuto ancora. Ho un divano rosso nel retro del mio negozio e le persone continuano a tornare per raccontare le loro storie. Con la grazia di Dio posso aiutarli ".

Anche la sua famiglia è stata restaurata. “Mia figlia è pulita da tre anni ormai. Com'è sorprendente avere Dio nella mia vita! "

 

Traduzione dal tedesco: E. Schembre

Autore: Naomi Reed / Daniel Gerber

Fonte: Eternity News / Übersetzung Jesus.ch