Jeff Allen è famoso nel Nordamerica per i suoi film da commedia. Che la sua carriera per un periodo era atterra, non lo sa nessuno. La sua dipendenza da alcool e da cocaina e la sua rabbia incontrollata, per poco gli costava anche la famiglia.

Per 10 anni Jeff va in giro come attore da commedia in casinò e locali notturni. L'alcool e la cocaina erano suoi accompagnatori. Ma lui non è molto felice, anche il matrimonio parte con il piede sbagliato. Il punto peggiore arriva a 31 anni, un anno dopo il matrimonio. Una sera sedeva nel suo ufficio di casa molto ubriaco e drogato. <<Mi sono chiesto da dove arrivasse tutta questa miseria nella mia vita... e sono arrivato al punto di credere che tutti i problemi erano iniziati con il matrimonio.>> Pensa che un divorzio lo avrebbe salvato dalla miseria.

Occhi aperti

La sua soluzione: strapperà dal letto la moglie e la picchierà - così di sicuro vorrà il divorzio, <<perchè a me mancava il coraggio di chiederle il divorzio.>>

Entra nella stanza da letto, ma nel momento che vuole svegliare la moglie, il figlio di 6 mesi inizia a gridare. Fuori di sè Jeff inizia a picchiare il bambino. <<In quella notte Dio mi mostrò che uomo ero, che marito e che padre...>>  Questo lo porta a visitare gli alcoolici anomini e a girare la schiena a droga e alcool.

Il senso della vita

Jeff inizia una terapia dove cerca di tenere sotto controllo la sua rabbia. E inizia a leggere tanti libri, per ben 8 anni cerca nel buddismo, nel new age. Da qualche  parte doveva pur esserci scritto come doveva fare per salvare se stesso, il matrimonio e la famiglia... Durante quel periodo, tutta la sua carriera si distrusse.

La raccolta delle cassette

Un giorno Jeff conosce Phil, un uomo che gli da accesso ai suoi irragiungibili Golfclub. Si incontrano per giocare a Golf e iniziano a parlare di ricchezza. Alla domanda di Jeff su come si accumula la ricchezza, Phil risponde: <<Devi conoscere colui che ha creato la ricchezza.>> Gli da alcuni consigli. Jeff chiede dove abbia letto questa cosa - nella bibbia è la risposta. Jeff stesso si descrive come ateo e Phil lo iscrive ad un programma dove riceve delle cassette della bibbia gratis a casa. Dato che non costa nulla, Jeff accetta.

Per mesi quelle cassette si accumulano sul frigorifero senza essere aperte. Quando la moglie alla fine si separa da lui, gli lancia tutte le cassette davanti ai piedi e gli dice:<< O te le ascolti o le butto tutte.>> Da solo a casa Jeff apre la prima cassetta, il libro biblico di ecclesiaste. Si siede atterra - i mobili li avevano perso in un concorso - e ascolta la cassetta: <<Vanità delle vanità, tutto è vanità!>>, dicono le prime parole. Subito l'interesse di Jeff viene svegliato e inizia ad ascoltare una cassetta dopo l'altra. Fino a quando sente di Gesù, un innocente, che viene crocifisso a causa dei peccati di tutte le persone. <<Non disse: 'muoio per tutti tranne per Jeff...' No, è morto per tutti!>> E capisce che: Se questo Gesù da un senso alla mia vita, allora voglio questo Gesù. Con l'aiuto del suo amico Phil, lascia il controllo della sua vita a Gesù.

Una nuova vita

Con questo, la sua vita cambia pezzo dopo pezzo. Riconquista la moglie e inizia nuovamente con la sua carriera - non più in locali notturni ma nelle chiese. Oggi, al posto di rabbia e di cinismo, è pieno di pace. <<Sono stato creato a immagine di un Dio, che mi ha amato così tanto, che mi ha creato come Lui. Non crea della spazzatura! Io vivo, per onorarLo. Non c'è la faccio sempre, ma posso inginocchiarmi e parlare con Lui. Nessun'altra religione mi avrebbe voluto. Gesù era l'unico ad accettarmi così come ero!>>

Traduzione dal tedesco: E. Schembre

Autore: Rebekka Schmidt

Fonte: Jesus.ch / youtube