Menu
Tablet menu

In un occasione un non ebreo, un centurione romano credette in Cristo Gesù, tanto che Gesù disse che tra i figli del regno cioè gli ebrei,non aveva trovato in nessuno di loro una fede simile e notate cosa disse riguardo al Regno dei cieli.

''in nessuno in Israele ho trovato una fede così grande! E vi dico che MOLTI verranno da Oriente e da Occidente (da tutte le nazioni)

e si metteranno a TAVOLA CON ABRAMO ISACCO E GIACOBBE NEL REGNO DEI CIELI, ma i figli del regno (gli Israeliti) SARANNO GETTATI NELLE TENEBRE DI FUORI.LA CI SARÀ PIANTO E STRIDOR DI DENTI". Matteo 8:10,11,12.

E CHIARO che in questo REGNO DEI CIELI come dice Gesù o SI ENTRA O SI VIENE LASCIATO O GETTATO FUORI, NON C'è una distruzione,ma fuori del regno ci sono TENEBRE,PIANTO E STRIDOR DI DENTI. Quindi si è coscienti di quello che accade.

''legatelo mani e piedi e GETTATELO NELLE TENEBRE DI FUORI.LI CI SARÀ PIANTO E STRIDOR DI DENTI" Matteo 22:13

''Voi non conoscete LA POTENZA DI DIO perche alla risurrezione... I MORTI SONO COME ANGELI NEI CIELI. Luca 22:29,30

''E quel servo inutile, GETTATELO NELLE TENEBRE DI FUORI.LI CI SARÀ PIANTO E STRIDOR DI DENTI" Matteo 25:30

Questo regno inoltre era già nel proposito di Dio già dalla fondazione del mondo come Gesù dice:

''Venite voi i benedetti del padre mio; EREDITATE IL REGNO CHE VI è STATO PREPARATO FIN DALLA FONDAZIONE DEL MONDO.''

''Questi se ne ANDRANNO ALLA PUNIZIONE ETERNA; ma i giusti a vita eterna''. Matteo 25:34,46.

''Molti di quelli che dormono nella polvere della terra si risveglieranno,gli uni per la vita eterna,GLI ALTRI PER LA VERGOGNA, E PER UN'ETERNA INFAMIA,i saggi RISPLENDERANNO COME LO SPLENDORE DEL FIRMAMENTO...RISPLENDERANNO, COME LE STELLE IN ETERNO. Daniele 12:2,3

''E li getteranno nella fornace ardente.LI CI SARÀ PIANTO E STRIDOR DI DENTI. ALLORA I GIUSTI RISPLENDERANNO COME IL SOLE nel regno del padre loro, CHI HA ORECCHIO ODA". (Matteo 13:42,43). Come si nota non si parla di distruzione ma di una separazione che avviene, dopo la morte del corpo, nella risurrezione, ci sarà una SEPARAZIONE, tra i giusti e gli ingiusti, tra male e bene FRA LUCE E TENEBRE.

''Molti cercheranno di entrare ma non potranno. Quando il padrone di casa si alzerà E CHIUDERÀ LA PORTA, VOI STANDO FUORI, COMINCERETE A BUSSARE ALLA PORTA, dicendo: Signore aprici, ed egli vi risponderà: " io non so da dove venite '' Allontanatevi, voi tutti malfattori.LA CI SARÀ PIANTO E STRIDOR DI DENTI, QUANDO VEDRETE ABRAMO, ISACCO, E GIACOBBE E TUTTI I PROFETI NEL REGNO DI DIO, E VOI NE SARETE BUTTATI FUORI'' (Luca 13:24-29)

Il concetto che insegnava Gesù è CHIARISSIMO, In questo REGNO DEI CIELI O SI ENTRA O SI è GETTATI FUORI.Non parla assolutamente di distruzione.

Questo è illustrato dalla parabola del ricco e Lazzaro in Luca 16:19-31 leggetela attentamente. Gesu disse anche:

''Non ti ho detto che SE CREDI,VEDRAI LA GLORIA DI DIO? Giovanni 11:40

''Se uno mi serve, mi segua e LA DOVE SONO IO SARÀ ANCHE IL MIO SERVITORE". (Giov 12:26)

''Camminate MENTRE AVETE LA LUCE, affinché non vi sorprendano le tenebre.Mentre avete la luce CREDETE NELLA LUCE, affinché DIVENIATE FIGLI DI LUCE". (Giova 12:35,36.)

''CREDETE in Dio e credete in me! NELLA CASA DEL PADRE MIO CI SONO MOLTE DIMORE''. (Giov 14:1,2)

''non prego soltanto per questi, ( gli apostoli) ma anche PER QUELLI CHE CREDONO IN ME PER MEZZO DELLA LORO PAROLA (per mezzo della predicazione dei discepoli).Padre io voglio che DOVE SONO IO, SIANO CON ME ANCHE QUELLI CHE TU MI HAI DATI, AFFINCHÉ VEDANO LA MIA GLORIA''.( Giov 17:20,24)

 

 

 

 

 

 

Informazioni

  1. Notiziario
  2. Calendario Cristiano 2018
  3. Scrivici
Il nuovo NOTIZIARIO è ONLINE! Clicca su "notiziario" nel menù a sinistra per poterlo scaricare
E' disponibile il calendario cristiano 2018! Clicca su "Calendario 2018" nel menu a sinistra per maggiori informazioni.
Hai domande e cerci una risposta? clicca su "Scrivici!" nel menù a sinistra.

Novità

Nuove Testimonianze

Riflessioni

Testimonianze


La scatola (Gruppo teatrale)

La Comunità

Libro consigliato:

Style I Style II Style III